Ecco i messaggi che arrivano da tutti coloro che sono nati o vissuti in Libia. Se vuoi entrare in contatto con amici o persone di cui hai perso le tracce, lascia un  appello con un messaggio su questa pagina,lo pubblicheremo al più presto; per questioni di spazio mi riservo il diritto di condensare, eliminare ripetizioni superflue, correggere eventuali errori di battitura, tutto ciò ovviamente senza stravolgere il senso di quanto scritto. Troverete alcuni nominativi di colore diverso (verde), lungi dalle intenzioni di fare discriminazioni, si intende invece facilitare la ricerca tra persone che hanno vissuto o sono nate in Libia dopo il rimpatrio forzato degli Italiani avvenuto nel 1970 e di conseguenza con esperienze, ricordi, legami e amicizie diverse ma che, accomunati dall’aver vissuto sotto lo stesso sole, trovano gradita ospitalità in questo sito. grazie della collaborazione. 

Cerco notizie dei seguenti connazionali non rivisti più dopo la loro partenza dalla Libia: Cannella Teresa e i suoi cugini Giacalone di Ain Zara, Giuseppe (Pippo) Lo Magno, Leonardi Eugenio, Bagni e la sorella, Storti Roberto, Mossa Renato, Chiunque fosse in grado di darmene notizie è pregato di scrivere a: PAOLOCASON@LIBERO.IT

Importante

Per contattare un amico ritrovato tra gli annunci  chiedete il suo indirizzo a PAOLOCASON@LIBERO.IT 

o al numero 3472983771

Cari Amici, molti di voi hanno messo un annuncio su questo sito alla pagina “Ritrovarsi” fornendo un indirizzo e-mail per fare in modo che io lo inviassi a chi ne faceva richiesta per contattarvi, con il tempo alcuni di voi hanno variato l’indirizzo e-mail senza peraltro comunicarmelo, ora succede che molti amici a cui fornisco l’indirizzo mi dicano poi che questo è errato, se avete ancora intenzione di essere rintracciati da chi vi cerca magari da lungo tempo siete pregati di aggiornarmi con le vostre variazioni di indirizzo elettronico, altrimenti la rubrica perde la sua funzione principale che è quella di farvi ritrovare tra voi, grazie per la cortese attenzione